Ad Amsterdam vi accorgerete subito che le biciclette puntellano ogni strada. Una città davvero green, pulita e davvero ma davvero magnifica.

Ve ne ho già parlato suggerendovi cosa vedere nella vostra prima volta ad Amsterdam, ma anche durante la vostra seconda volta ad Amsterdam, per vedere posti nuovi e (alcuni) meno turistici!

Oggi vi parlo di Harleem, una cittadina deliziosa, vicinissima alla capitale olandese. Questa cittadina è ricca di architettura ma anche di storia, ed è di quella che parleremo oggi.


Viaggio ad Amsterdam | Scopriamo Harleem

Una città presa d’assalto numerose volte, tanto che un incendio ha tentato di rovinarne la bellezza. Ma Harleem ha saputo rialzarsi e diventare anche più bella di prima!
Personalmente ne sono rimasta affascinata. La piazza centrale Grote Markt è splendida. Da lì si diforcano stradine e viottoli (che a tratti mi hanno ricordato Parigi!) puntellati di boutique e ristorantini davvero sfiziosi.
Questo borgo, soprannominato borgo dei Tulipani è bagnato dal fiume Sparnee ed è obbligo passeggiare proprio sul lungo fiume, tra la pace del borgo e la bellezza che vi circonda!
Proprio in una laterale vicinissima al centro, precisamente in Barteljorisstraat 19, vi troverete davanti ad un piccolo negozio che un tempo era un’orificeria e che oggi è un pezzo di storia da conservare gelosamente.

 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da MARTINA PIERALLI (@sometravelago) in data:

corrie ten boom's house
 

Nel vostro viaggio ad Amsterdam, aggiungete questo pezzo di storia, non ve ne pentirete

La famiglia Ten Boom apre un negozio di orologi nel lontano 1897, e di generazione in generazione viene tramandato fino a quando tutto cambia e tristemente si trasforma.

E’ il 1940, il negozio appartiene a Casper Ten Boom e le figlie Corrie e Betsy. La seconda guerra mondiale raggiunge l’Olanda e la caccia all’ebreo diventa la priorità per l’esercito nazista.
La famiglia Ten Boom, una famiglia protestante dedita all’amore per il prossimo, non ci pensa due volte, e trasforma quel piccolo e già storico negozio di orologi, in un vero e proprio rifugio segreto.

Potrete entrare nel negozio, vedere ogni piccolo e stretto angolo che nel 1940 ha protetto fino a 9 persone; non saranno state comode, il negozio era davvero piccolo, ma erano al sicuro, al segreto.
La famiglia Ten Boom ha rischiato la vita per proteggere famiglie di ebrei, ma nel 1944 vengono trovati ed arrestati.

Il padre oramai anziano viene caricato su un carro e una guardia gli grida “Vecchio, potrai morire nel tuo letto se mi dai parola di saperti comportare bene”. Ma Casper  risponde: “Se vado a casa oggi, domani aprirò nuovamente la mia porta a chiunque bussi in cerca di aiuto”. Morirà poi in prigionia, ma avendo dedicato la vita per salvare quella del prossimo.

Sopravvive la figlia Corrie, che seguendo le orme del padre dedicherà la vita che le resta per andare nel mondo raggiungendo in oltre 60 paesi più persone possibili raccontato l’amore di Dio.
Un libro e un film raccontano la storia di questa famiglia: The hiding place

 

Ma una visita tra le mura di questa casa la consiglio. Riempie il cuore di amore.